I problemi relativi al rilascio dell’aggiornamento di ottobre 2018 per Windows 10 non si sono arrestati negli ultimi giorni. Ed è per questo motivo che Microsoft ha deciso di bloccare il roll out, emettendo al tempo stesso un comunicato ufficiale in cui si fa riferimento proprio al bug più grave che stava caratterizzando l’update.

Nella nota si legge: “Abbiamo deciso di mettere in pausa il rollout dell’update di Ottobre 2018 per Windows 10 (versione 1809) dopo aver riscontrato alcuni e isolati casi di files eliminati in seguito all’aggiornamento”. Insomma, le lamentele dei giorni scorsi alla fine si sono rivelate esatte, con tantissimi utenti che denunciavano la sparizione di molti files presenti nella cartella Documenti.

Dal sito ufficiale Microsoft è stato rimosso il link all’aggiornamento (si può comunque trovare in rete piuttosto facilmente), tenuto conto che sono stati riscontrati problemi anche relativi al task manager e con alcuni driver Intel. Vedremo se la questione si risolverà in pochi giorni o se l’update salterà del tutto.