Huawei P30, P30 Pro e P30 Lite hanno da poche ore ricevuto la certificazione ECC (Eurasian Economic Commission) in Russia. Per l’occasione sono stati ufficialmente svelati anche i nomi in codice dei tre smartphone e, come fu anticipato da un leak proveniente da Israele ad inizio dicembre, curiosamente sono stati scelti i nomi di tre riviste di moda. Ma andiamo con ordine.

Huawei P30, il modello standard, è “Elle”: sarà caratterizzato da una tripla fotocamera posteriore, Kirin 980, dimensioni pari a 148.7 x 70.6 mm e sensore per le impronte digitali integrato nel display.

Huawei P30 Lite, invece, è identificato con “Marie Claire”: in questo caso si farà ricorso a un SoC meno performante come il Kirin 710 mentre un’altra certificazione, la 3C, ha svelato la presenza di una ricarica rapida a 18 W.

Per chiudere, Huawei P30 Pro: scontata la presenza del Kirin 980, anche in questo caso ci sarà un sensore per le impronte digitali integrato nel display OLED. Lo smartphone conterà poi su ben quattro fotocamere posteriori, con sensore principale che sarà un Sony IMX607.