Apple non ha vissuto un 2018 brillante dal punto di vista delle vendite e l’ha ammesso la stessa azienda californiana. Ora, però, emergono le cifre concrete di un calo deciso soprattutto in un mercato che fino a poco tempo fa era una miniera d’oro per la mela.

Parliamo ovviamente della Cina, dove il mercato smartphone ha fatto registrare un netto passo indietro: una sorta di recessione che, per stessa ammissione di Tim Cook, non era stata presa in seria considerazione da Apple nella previsione dei risultati finanziari per il 2018.

Strategy Analytics ha pubblicato un report nel quale si può quantificare il calo di iPhone venduti in Cina: siamo nell’ordine di 2.5 milioni di melafonini venduti in meno su base annua. Parlando con cifre assolute si è passati da 36.7 a 34.2 milioni.

Il dato che colpisce ancora di più è relativo all’ultimo trimestre dello scorso anno, quello che avrebbe dovuto garantire un maggior ritorno economico con la nuova generazione di iPhone: ebbene, nel Q4 si è passati dai 14 milioni del 2017 ai 10.9 del 2018…